Arturo Robertazzi - Scrittore Computazionale

Il limite inferiore alla realtà.


Posted on April 18th 2011, by Arturo Robertazzi in #DcSc, DestinazioneCuoreStomacoCervello. 1 Comment

In questi giorni italiani, prima di ripartire per Berlino, mi sono immerso nello studio delle guerre Jugoslave. L’ho fatto guardando documentari, leggendo gli articoli dell’epoca sul mio Kindle, riaprendo dei romanzi o dei saggi storici. Questo in previsione della presentazione di Zagreb al Salone del Libro di Torino. Un po’ perché serve, un po’ perché ora che il romanzo è in stampa, mi lascio andare alla visione (o ri-visione) di altre opere che trattano un argomento simile.

E ho “scoperto” che la mia immaginazione, da cui Zagreb è nato, ha un limite. Il limite sono i “rape camps” (campi di violenza sessuale), i massacri sulla popolazione, le mine su cui saltavano ambulanze, civili e soldati, l’odio che scorreva a fiumi nei solchi di confine segnati dalle nazioni coinvolte.

Ho capito: la mia immaginazione, che a volte ho creduto si fosse spinta troppo lontano, ha sempre avuto un limite superiore. La realtà.