Sono chimico computazionale e scrittore. E sono spacciato.

Salone del libro, giorno 2


Posted on May 14th 2011, by Arturo Robertazzi in #DcSc, DestinazioneCuoreStomacoCervello. 4 comments

Che giornata fantastica!

Arrivato al Salone, aspetto quelli di Aisara che mi portano il pass… Entro, e l’atmosfera del Salone Del Libro mi prende immediatamente. Alle gambe, al petto. Alla testa. Mi siedo allo stand Aisara, bevo la mia acqua frizzante, ma ho ancora in testa l’immagine “prima” di questa giornata. La fila di copie di Zagreb esposte al centro del salone del libro, tra lo stand di Minimum Fax e Giunti. Le vedo, quelle copie, il rosso che si intona col rosso, il nero che risalta, Zagreb, il titolo che risuona.

Mi acclimo.

Lentamente divento parte del Salone. E comincia l’arrivo dei miei amici twitteranti. Una festa! Tra gli altri, arrivano @Inachis_io, @Austerit, @Evadipalm, @AndreaZingani, e poi, ancora, le fantastiche @Trustinart, @Tazzinadi e @SignoraLave.

Aperitivo con tre becks e un heineken. E racconto loro il romanzo. Parliamo di me, di loro e di quanto noi di twitter, sorprendentemente, siamo una famiglia. Una e-famiglia.

Beh, sono entusiasta.

Ora smangiucchio qualcosa, vado a dormire. Domani è un altro giorno. Il terzo al salone del libro.





4 Responses to “Salone del libro, giorno 2”

  1. bt says:

    sei vicino minimum fax, ottima posizione…. ; ) buon salone…non bere tanto!! : ))

  2. Arturo Robertazzi
    Twitter: ArtNite
    says:

    Posizione perfetta. Traffico in aumento. No alcohol, driving. :)

  3. panopticoncept says:

    Un libro è comunque un libro, non farne un feticcio. Ti aiuterà ad essere più obiettivo e a non farti stritolare (subito) dalla “macchina”. Anche se è purtroppo vero che “on n’echappe pas à la machine”. (Deleuze)

    Un abbraccio.
    v.

  4. Arturo Robertazzi
    Twitter: ArtNite
    says:

    Caro V.

    Ho sentito subito gli ingranaggi della macchina girare. È facile scivolarci dentro. Proverò a usarla, senza farmi stritolare.

    Adesso, però, per qualche giorno, mi godo i ricordi di questo week end al Salone. Che, oltre a una fiera di feticci, mette in mostra a volte, forse spesso, anche opere d’arte.

    Grazie per il supporto!! :)

Leave a Reply

Licenza Creative Commons