Sono chimico computazionale e scrittore. E sono spacciato.

Emir e i 300.000 bambini soldato.


Posted on September 26th 2011, by Arturo Robertazzi in #DcSc, DestinazioneCuoreStomacoCervello. No Comments

“Non ho paura. Siamo preparati alla guerra.”
Koshe, 14 anni.

“Sono stato sempre a Dobrinja, un quartiere sotto assedio durante la guerra. Senza acqua, senza cibo, senza gas, senza la possibilità di condurre una vita normale. Ero membro del terzo battaglione della quinta truppa.”
Narcis, 11 anni
.

“Ho visto persone a cui hanno tagliato le mani; una bambina di dieci anni violentata e uccisa; ho visto uomini e donne bruciati vivi. Tante volte ho pianto dentro di me, non osavo farlo ad alta voce.”
Una ragazzina di 14 anni, senza nome.


HO RIMOSSO IL CONTENUTO DI QUESTO POST !

Perché?

La risposta è #eZagreb.





Leave a Reply

Licenza Creative Commons