Sono chimico computazionale e scrittore. E sono spacciato.

#SalTo12: comincia il secondo giorno.


Posted on May 12th 2012, by Arturo Robertazzi in #DcSc, DestinazioneCuoreStomacoCervello. 1 Comment

È praticamente l’alba, il cappuccino del bar dell’hotel è buono. Basta poco a soddisfare le papille gustative di un emigrante. Sorseggio, mi preparo al secondo giorno di Salone del Libro, ma ho ancora un debito con la giornata di ieri.

L’impressione della fiera è sempre imponente: tanti stand, tanti libri, tanti autori. Poi ci si perde, ed è piacevole, perché ci si perde e ci si ritrova davanti a MinimumFax o a Sellerio o a Einaudi.

È un bel perdersi.

Arrivo allo stand Aisara, J29, e saluto tutte le MissAisara che mi accolgono come uno della famiglia.

Qualche minuto di assestamento e la mia prima giornata al salone, una giornata da scrittore, comincia. Innanzitutto faccio una bella chiacchierata con Marta Perego (che conduce il programma “ti racconto un libro” su Iris) e parliamo di tante cose: dell’arrivo del digitale, di come cambia la scrittura, e naturalmente di eZagreb.

Un paio d’ore per fissare alcune altre interviste e si fanno le 4, arriva il momento della presentazione di eZagreb. Emozionato, excited, si direbbe se scrivessi in inglese. La sala del book to the future non è brulicante di persone, ma la maggior parte delle sedie sono occupate.

Un buon numero di partecipanti e che partecipanti!

Tra volti sconosciuti, vedo Tito Faraci, il BOT di Einaudi, alcuni di ledita.it, quelli di WePubYou, rappresentanti di Critica Letteraria, appunti di carta e tanti altri twitteri… Insomma la mia Time Line diventa realtà! Ecco, ringrazio tutti, qui, per essere venuti e per aver animato la discussione sul digitale durante e dopo la presentazione.

Avrò tempo dopo di sviscerare tutti gli argomenti di cui, con eFFe, abbiamo parlato, c’è tanto da scrivere. Ora mi limito a “un grazie a te eFFe”, unire lavoro, divertimento e amicizia insieme è raro e prezioso.

Lo so è un post un po’ anomalo questo, troppo personale si direbbe, ma questi sono i giorni del Salone del Libro e io mi lascio andare…

Ordino un altro caffè – mentre appaiono le MissAisara al bar dell’hotel – e come per magia apro gli occhi: comincia la seconda giornata di salone. Oggi sarò un blogger che si aggira per gli stand che chiede, guarda e appunta. La mia base rimane lo stand Aisara, J29, mi trovate lì, e se non ci sono io, c’è eZagreb.





One Response to “#SalTo12: comincia il secondo giorno.”

  1. Amisaba says:

    Bellissimo la Time Line che diveta realtà! :-)

Leave a Reply

Licenza Creative Commons