Sono chimico computazionale e scrittore. E sono spacciato.

#BlogScrittore: la parola chiave è condivisione.


Posted on June 21st 2012, by Arturo Robertazzi in #DcSc, DestinazioneCuoreStomacoCervello. No Comments

Da settembre ho intenzione di rinnovare il design di Destinazione Cuore Stomaco e Cervello e rinfrescarne un po’ i contenuti. Ho creduto che interpellare chi mi segue fosse un’operazione utile per capire cosa si aspetta il lettore dal blog di uno scrittore.

Ho postato l’articolo su twitter e sugli altri social network e ho raccolto il parere degli utenti. Su twitter l’hashtag era #BlogScrittore.

Molte le risposte, molte le informazioni preziose che ho provato a riassumere in questo storify.

  1. Raccontare il personale

  2. Lady_ofShalott_
    @ArtNite a me piace che il blog di uno scrittore racconti anche del suo privato. Lo si sente più “vicino”
    Marta Fri, Jun 15 2012 04:23:01
  3. superfluido
    @Einaudieditore @artnite Dal blog di uno scrittore mi aspetto che contenga uno o più mondi e un profilo umano. Non una vetrina pubblicitaria
  4. Allo scrittore si chiede di scoprirsi, di raccontare la sua vita, le sue esperienze.
    La vita di uno scrittore è spesso romanzata, nei film, nei romanzi stessi. Lo scrittore, si immagina, scrive di notte in preda a impulsi di genio, e vive di giorno una vita sregolata.
    Ma non è (sempre) così.
    Eppure la sensazione è che lo scrittore “viva” situazioni da romanzo. Forse perché, come dice Paul Auster, le storie capitano a chi sa raccontarle. E allora sì, è giusto che lo scrittore le racconti, è giusto che lo scrittore si racconti.
  5. Gli inediti online
  6. tazzinadi
    @ArtNite @martatraverso la mia curiosità va a piccoli racconti inediti, anche brevissimi, come un extra rispetto ai libri :) #BlogScrittore
  7. _Flv_
    @ArtNite un testo secondo me si può sezionare, esaminare… ma non mi aspetto questo da uno scrittore. Da lui mi aspetto il testo, punto.
  8. Lo scrittore è scrittore e deve scrivere.
    Molti hanno sottolineato l’importanza di rendere disponibili sul blog testi inediti: racconti brevi, per esempio, o brani esclusi da romanzi pubblicati, o, magari, incipit di storie mai terminate.
    Devo ammettere, su questo io sono molto restìo: temo una sottovaltuzione del brano nel momento in cui lo si pubblichi in rete.
    Mi rendo conto, però, che questo è un retaggio da superare, una specie di pregiuzio pre-social, sopravvissuto fino ad oggi, che bisogna estirpare.
  9. Cosa legge lo scrittore
  10. masaraht
    @ArtNite I libri che legge, le note sulla scrittura dei suoi, la condivisione delle novità editoriali. E le “sciocchezze giornaliere”
  11. Lo scrittore è colui che scrive, ma è (o dovrebbe essere) anche un divoratore di libri.
    Molti twitteri hanno suggerito che il blog dello scrittore contenga le sue letture, per capire da dove viene lo scrittore e dove va.
  12. Gli appunti dello scrittore
  13. aScissa
    @ArtNite @tazzinadi #blogscrittore un’altra cosa, io apprezzo le foto degli appunti, è un modo carino di narrare cose di se :D
  14. L’interesse di molti lettori è quello di capire come nasce una storia.
    A molti piacerebbe seguire passo dopo passo la stesura di un romanzo, assistere alla sua nascita e osservarne lo sviluppo.
    In questo senso, gli appunti di uno scrittore, su fogli sporcati da macchie di caffè e ingialliti dal tempo, evocano storie e vite di altri tempi.
    … In forma di foto, poi, un’idea affascinante.
  15. Scoprire il racconto
  16. camphorina
    @ArtNite Mi interessa di più come/perché un autore è arrivato a scrivere quella roba lì. Cosa c’è dentro la sua testa insomma #BlogScrittore
  17. in_costante
    @ArtNite secondo me sarebbe interessante conoscere la progressione dell’opera, tutto ciò che ha portato alla sua conclusione #BlogScrittore
  18. Menestrandise
    @camphorina @ArtNite Anch’io la penso come Carlotta, è interessante scoprire attraverso un blog i retroscena di una storia #BlogScrittore
  19. Immagino il blog di uno scrittore come un luogo virtuale dove sviluppare i personaggi secondari di un romanzo, dove spiegare le scelte narrative, dove raccogliere informazioni utili alla comprensione del romanzo che, nel romanzo, per motivi diversi, non trovano posto.
    Uno degli scopi di eZagreb, ormai uscito da tre settimane, è proprio quello di svelare il romanzo al lettore. Ecco, il blog potrebbe essere usato in maniera analoga.
  20. Raccontare la scrittura
  21. SignorinaLave
    @ArtNite raccontare la scrittura e tutto quello che c’è intorno. Il mio preferito è il blog di Cognetti. #BlogScrittore
  22. Molto spesso i blog degli scrittori italiani non si soffermano sul processo di scrittura.
    I blog in lingua inglese e tedesca (in futuro vedrò di raccogliere tutto in una serie di articoli) non hanno il timore di raccontare la scrittura. Mi pare che non temano la parola “scrittore”, e più in generale, la parola “artista”.
    A me hanno insegnato che non bisogna ostentare, mi hanno insegnato che la parola “scrittore” è da evitare. Ho poi capito che non c’è nulla di male a dirsi scrittore, a scrivere di scrittura. L’importante è conservare l’umiltà e che l’umiltà sia sentita.
    Non è facile, certo, ed è, certamente, un terrerno scivoloso.
  23. Cosa si aspetta il lettore dal blog di uno scrittore?
  24. Credo che la maggior parte dei tweets possano essere riassunti con un’unica parola: condivisione.
    Allo scrittore il lettore chiede la condivisione di alcuni aspetti della sua vita, delle sue letture, della sua scrittura.
    Condivisione è la parola chiave.




Leave a Reply

Licenza Creative Commons